Ucciso da cinghiale: Baldi, Lazio ha legge su danni animali

(ANSA) – ROMA, 10 AGO – “La Regione Lazio, nella quasi totalita’ del Consiglio, maggioranza e opposizione (eccezion fatta per il Movimento 5 Stelle), ha approvato il 25 febbraio 2015 una legge che disciplina prevenzione, indennizzo e controllo dei danni degli animali, in particolare dei cinghiali” Lo ricordano in un comunicato il capogruppo della Lista civica
Zingaretti Michele Baldi e il presidente della Commissione Ambiente Enrico Panunzi, “dopo la tragedia di Cefalu’ con un uomo ucciso da un cinghiale e la moglie, nel tentativo di salvarlo,
rimasta gravemente ferita”. “Si e’ aperto un dibattito sulla pericolosita’ e i danni provocati dai cinghiali – affermano i due esponenti politici – Danni che hanno costretto in Sardegna tante aziende a chiudere a causa di cinghiali distruttori, vero dramma sia per il paesaggio che per gli agricoltori. Emergenze e catastrofi che sono comuni a tutte le regioni e che per negligenze, per incapacita’ o per opportunismo elettorale, non sono mai state prese in seria considerazione da vari livelli istituzionali”.    “Al contrario ancora una volta la Regione Lazio rappresenta un esempio per tutte le altre regioni che improvvisamente si svegliano – dicono Baldi e Panunzi -. A dimostrazione che il Consiglio regionale del Lazio, tutto insieme, puo’ impiegare molto meglio il suo tempo rispetto a discussioni attivate da troppi ventilatori di fango”.

Condividi