Nov 23

Sabato 25 due eventi contro la violenza sulle donne

Sabato 25 novembre, in occasione della “Giornata internazionale per il contrasto alla violenza alle donne” ho organizzato due eventi. Il primo sarà alle 12.00 davanti al “Muro delle Bambole”, opera di denuncia contro il femminicidio che ho inaugurato lo scorso 8 maggio in Via degli Acquasparta 16, promuoverò un evento in cui saranno esposte le bambole vincitrici del contest realizzato da BIC Lazio e dallo sportello Donna Forza 8. Si tratta di un’iniziativa volta alla realizzazione di una o più bambole grazie all’utilizzo di tecniche innovative di artigianato digitale (digital manufactoring) e competenze tradizionali elaborate presso una delle sedi di FabLab Lazio. Presso il Teatro di Tor di Nona, diretto da Renato Giordano, saranno anche presentati i progetti e le soluzioni per favorire l’empowerment delle donne, sviluppati grazie al progetto di Bic Lazio “Io Contro” dal Direttore Generale di Bic Lazio Laura Tassinari. Nel corso della mattinata, avrà luogo una performance teatrale basata sull’opera che l’artista Mauro Pallotta, in arte MauPal, street artist romano celebre in tutto il mondo in quanto autore di Super Pope, ha voluto dedicare all’iniziativa e che verrà messa all’asta per l’occasione.
Il ricavato andrà a “Casa della Mamma Onlus”, un’associazione che accoglie, con i loro bambini, ragazze madri in difficoltà sociali ed economiche. Testimonial eccellente dell’iniziativa Antonello Venditti, il cantautore romano che come nessuno ha saputo raccontare e cantare storie di donne e non solo. Insieme a lui consegnerò ai partecipanti del contest “Make your doll” una targa con la menzione speciale di “Paladino delle Donne.” L’altro evento è previsto alle 18.00 dove saremo protagonisti di un flash mob sempre davanti al “Muro delle Bambole “, in contemporanea con gli altri Muri delle Bambole di Milano, Genova e tante altre città.
Testimonial dell’evento saranno Erika Bello, campionessa di Canottaggio Italiana ed europea, oltre che Olimpica, e Beppe Convertini, attore e conduttore.
Il luogo scelto per questo flash mob è il simbolo di questa città, della lotta alla violenza di genere ed è stato un onore per me averlo inaugurato, insieme all’ideatrice Jo Squillo (presente anche in questa occasione), lo scorso 8 maggio. Questo flash mob sarà l’ennesima occasione per ribadire con grandissima forza e tenacia che Roma rifiuta i vigliacchi e i violenti. 

 

L’inaugurazione del “Muro delle Bambole” lo scorso 8 maggio