Ago 06

BALDI: APPROVATO MIO EMENDAMENTO SU ECCELLENZE SPORTIVE

(OMNIROMA) Roma, 06 AGO – “E il vento della buona politica dalla Regione Lazio arriva fino a Rio. Infatti dopo la lunga maratona, durata quasi 26 ore, in Consiglio regionale per votare il collegato, è stato approvato anche il mio emendamento sulla valorizzazione delle eccellenze sportive, con la volontà e il contributo di tutte le forze politiche. Questo emendamento, che rappresenta una vera e propria legge, oggi finalmente dà uno strumento forte e concreto a tutte quelle realtà sportive di cui ci si ricorda solo in certe occasioni come le Olimpiadi. Oggi il Lazio si dota di strumenti importanti promuovendo e valorizzando le società e le associazioni sportive dilettantistiche che svolgano attività sportiva agonistica nel territorio regionale e che si siano distinte per aver determinato la crescita e l’affermazione di giovani talenti, conseguendo risultati di eccellenza nelle manifestazioni e iniziative sportive regionali, nazionali e internazionali”. Così in una nota Michele Baldi, capogruppo della Lista civica Nicola Zingaretti al Consiglio regionale del Lazio.

“Concedendo loro la possibilità di accedere, a seguito di avviso pubblico, a contributi per la realizzazione di iniziative e manifestazioni sportive dirette a promuovere la pratica sportiva agonistica e la conoscenza delle varie discipline, in particolare di quelle che hanno minore risonanza sui mezzi di comunicazione; per l’attuazione di campagne di informazione e formazione sui rischi per la salute derivanti dall’uso di farmaci, integratori, sostanze dopanti; per la riqualificazione e l’ammodernamento degli impianti sportivi e infine per l’acquisto di attrezzature e di equipaggiamenti per lo svolgimento delle attività sportive che meglio favoriscano il miglioramento delle prestazioni e garantiscano la protezione dell’incolumità degli atleti.

E il plauso ricevuto personalmente da Giovanni Malagò da Rio de Janeiro è la dimostrazione che abbiamo fatto una cosa importante per lo sport del Lazio. Ancora più significativo è che tutto questo avvenga proprio il primo giorno di gare di queste Olimpiadi 2016. L’augurio è che per le prossime ci possano essere atleti che sono arrivati lì sfruttando questa legge ma che soprattutto la passione di tanti possa trovare il giusto supporto per avvicinare tanti più giovani alla cultura e alla pratica dello sport che è la vera vita”, conclude la nota.