Europa-Bandiera-Europea

A PROPOSITO DI EUROPA

Divertenti i commenti delle stesse persone e degli stessi gruppi su l’Alde e Guy Verhofstadt: prima paladino dell’europeismo poi dopo l’accordo con Grillo un cialtrone, poi dopo lo schiaffo a Grillo un eroe e infine dopo l’appoggio a Tajani di nuovo il peggiore. Premetto che a me dell’Alde e di Verhofstadt non me ne può fregà de meno e tra l’altro questa Unione Europea non mi piace per niente e ritengo che pensare agli Stati Uniti d’Europa sia una pia illusione. E sono personalmente convinto che questo Parlamento Europeo sia solo un inutile, costosissimo e clientelare carrozzone. Utile solo a tanti lobbisti e a tanti politici che in combinato disposto fanno di Mafia Capitale solo un innocuo giochetto. E le comiche di queste ultime ore dimostrano che veramente ci sono solamente nanerottoli e per rendere più comico il tutto qualcuno ha pensato di apparire anche con dei colorati occhiali da clown. Insomma se penso alla statura e alla grande visione politica di Altiero Spinelli e a quelli di Ventotene…che compassione ho per questa Europa! E per questo penso che gli inglesi che hanno votato a favore della Brexit, hanno visto lungo. Ma nessuno qui pensi di imitarli, loro sono un’altra categoria, magari non proprio simpatici.
Non per caso se andate a Londra e ci parlate loro si ritengono i veri eredi degli antichi romani e per loro Londra è sempre Londinium, e il Vallo di Adriano un simbolo di civiltà. Gli inglesi alla fine un Winston Churchill lo trovano sempre, noi quando c’è qualcosa di importante in ballo ci ritroviamo con Gianni e Pinotto.
Good night and Good Luck Europe!

Condividi
Sgs-San Camillo

Le soddisfazioni di chi fa buona politica

Sanita': Baldi (Lz), soddisfatto per risoluzione vertenza Sgs
   (ANSA) – ROMA, 12 GEN – “Grande soddisfazione per come si e’
risolta la vicenda dei 21 lavoratori della Sgs che per lunghi
mesi sono stati sui tetti del San Camillo. Come Regione Lazio,
insieme al direttore generale Fabrizio D’Alba, gia’ da tempo
avevamo risolto la parte di nostra competenza nel modo migliore.
Un lavoro fatto con seriera’ individuando i modi e le forme
migliori per risolvere la vertenza. L’ho fatto in silenzio,
senza clamore, senza strumentalizzare una situazione drammatica
ma con grande rispetto di quei lavoratori e delle loro famiglie.
Lavoratori che una volta avuto il via libera della Regione sono
stati bravissimi a chiudere una trattativa con la parte privata
e gia’ da oggi a tornare sui luoghi di lavoro. La speranza e’ che
le condizioni in futuro possano consentire di aumentare quel
monte ore e dare ancora piu’ respiro a queste persone. La loro
soddisfazione e la loro commozione e’ la mia soddisfazione e la
mia commozione”. Cosi’ in una nota Michele Baldi, capogruppo
della Lista Civica Nicola Zingaretti al consiglio regionale del
Lazio. (ANSA).
Omniroma-S.CAMILLO, LAVORATORI SGS: CONCLUSIONE VERTENZA È FINE INCUBO
(OMNIROMA) Roma, 12 GEN – “Dopo 55 giorni sul tetto del San Camillo
finalmente la nostra vicenda si è conclusa. E’ un sospiro di sollievo per 21
lavoratori e per altrettante famiglie. Vogliamo ringraziare i nostri cari per
averci sostenuto, gli amici e i colleghi e in modo particolare Michele Baldi,
Capogruppo della Lista Civica Nicola Zingaretti al Consiglio Regionale del
Lazio, per esserci stato fin dall’inizio di questa brutta avventura in modo
professionale e passionale. Ha incontrato noi lavoratori personalmente, ci ha
parlato guardandoci negli occhi, a differenza di altri che si sono limitati
ai comunicati stampa. Fortunatamente ci sono ancora persone che fanno
politica per il bene degli altri”. Così in una nota Massimiliano Silipo,
portavoce dei lavoratori SGS riassunti dal San Camillo.
red
Capodanno Roma

Capodanno:organizzazione caos, Roma perde indotto

(ANSA) – ROMA, 28 DIC – “In merito all’organizzazione molto approssimativa del Capodanno a Roma, leggo e sento commenti che mi lasciano decisamente perplesso. A cominciare da quelli di coloro che dovrebbero amministrare con più’ visione questa Città, che dicono che l’evento super low cost sarebbe un risparmio per le casse comunali”. Lo afferma il capogruppo della Lista Zingaretti al Consiglio regionale del Lazio Michele Baldi, in una nota. “Io non voglio fare economia di mercato spicciola, ma queste persone si rendono conto di quanto indotto la Città di Roma perda? – aggiunge – Quante centinaia di migliaia di cittadini non romani non saranno incentivati a venire a Roma e quindi non porteranno moneta contante a ristoranti, alberghi, attività’ commerciali e anche benzinai? E quante centinaia di persone, magari disoccupate, non saranno cosi’ chiamate quella sera a guadagnarsi una giornata che può’ valere anche 10 volte di più’ di quelle normali? E tutto questo indotto magari se lo gode una città’ come Salerno – prosegue – che con 200 mila euro in più’ ha organizzato il grande evento di Capodanno, col concerto di Antonello Venditti presentato da Claudia Gerini e non solo. E noi siamo Roma, con una scenografia che va dai Fori Imperiali al Colosseo, dal Foro Romano al Circo Massimo che grazie ai nostri avi, che invece i grandi eventi li sapevano organizzare, abbiamo un patrimonio unico al mondo. Insomma bassissimo profilo, con tutto il rispetto per chi a spese sue sara’ presente come artista, e ricchezza persa per la Città. Tagliare gli sprechi va bene – conclude Baldi – ma ancora una volta buttare il bambino con l’acqua sporca e’ la cosa più’ sbagliata che si possa fare”.(ANSA)

Invito_Violenza_donne

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Venerdì 25 novembre per la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” ho promosso questa iniziativa. La sala è già stragremita ma se qualcuno di voi volesse partecipare chiamate le mia segreteria allo 0665932967.

Un caro saluto,

Michele

#25novembre

Oggi al centro del dibattito ancora Ama e rifiuti

“Quella di Buschini è stata una relazione onesta e puntuale – ha dichiarato, al contrario, Michele Baldi (Lista Zingaretti) – una relazione che prova a descrivere i problemi e a indicare le soluzioni. Dobbiamo spostare l’ottica, le polemiche non servono a nulla: l’obiettivo che ci dobbiamo dare insieme è quello di “rifiuti zero”. La Commissione europea è già avanti a noi: non parla più di rifiuti ma di economia circolare. E dà quattro direttive: riduzione dei rifiuti generici, no alle discariche, riduzione degli imballaggi, rifiuti elettronici. Chiedo all’assessore di inserire nei programmi della Regione la creazione di una “Banca del riuso”. Noi fra tre anni non avremo più bisogno di nuovi Tmb, ma dobbiamo andare oltre, facciamo in modo che le buone pratiche di alcuni cittadini diventino un progetto politico”.

Ludopatia

Baldi (LZ): su slot c’e’ gia’ buona legge Regione Lazio

(ANSA) – ROMA, 08 NOV – “E’ apprezzabile la proposta del Comune di Roma sul gioco d’azzardo. Vorrei pero’ ricordare che il Consiglio Regionale del Lazio aveva già’ approvato all’unanimità’ una legge sulla ludopatia il 24 luglio 2013 con una serie di punti molto importanti che riguardano soprattutto la collocazione delle sale da gioco, preservando le cosiddette ‘aree sensibili’ (scuole, ospedali, luoghi di culto, centri sociali e anziani) e prevedendo delle premialità per gli esercizi che rimuovano o non installino slot machine o videolottery”. Cosi’ in una nota il capogruppo della Lista Zingaretti in Consiglio regionale del Lazio Michele Baldi. “Inoltre presso l’assessorato competente in materia di Politiche sociali – prosegue – e’ stato istituito un Osservatorio regionale sul fenomeno del gioco d’azzardo, per cui tra l’altro e’ attualmente in corso una selezione di operatori, per verificare l’impatto delle politiche di contrasto e redigere un rapporto annuale. Ma soprattutto e’ una legge per tutto il territorio perché’ e’ davvero singolare non rendersi conto di come il problema nasca soprattutto nelle periferie piuttosto che al centro storico. Questa e’ una legge che deve tutelare la persona e quindi dobbiamo andare a sostenere le situazioni più’ fragili che si trovano soprattutto nelle zone meno abbienti e più’ periferiche. Tutto questo – conclude Baldi – si e’ determinato anche grazie alle tante audizioni che abbiamo fatto a cominciare dai rappresentanti della polizia. Un metodo di confronto, quello dell’ascolto e delle audizioni, che ritengo sicuramente migliore dei diktat del blog di Beppe Grillo”.(ANSA)

Dibattito

VIOLENZA DONNE: APERTURA NUOVE CASE RIFUGIO E BANDI PER 600MILA EURO

 

(OMNIROMA) Roma, 20 OTT – Michele Baldi, consigliere regionale della Lista
Zingaretti ha partecipato, nell’ambito della Festa del Cinema, alla
presentazione del documentario ‘Wall of Dolls’ di Jo Squillo sulla campagna
di comunicazione realizzata a Milano tramite ‘Il muro selle bambole’,
istallazione di stilisti, designer e artisti, che da circa 3 anni è divenuta
simbolo della lotta contro i femminicidi.
“Una legge per supportare le vittime, che prevede nuove case rifugio –
dichiara Baldi – diffuse su tutto il territorio regionale e una rete
organizzata di centri antiviolenza; percorsi di reinserimento sociale e
lavorativo per chi, pur avendo un reddito, ha bisogno di protezione e di un
tetto; codice rosa nei pronto soccorso, ossia un’assistenza speciale per
garantire la massima riservatezza; corsi nelle scuole perchè è fondamentale
investire e fare formazione sui più giovani per educare gli uomini di domani
a rispettare le donne e a credere in una cultura paritaria; progetti di
recupero e rieducazione nelle carceri in collaborazione con psicologi e
sociologi perché è importante risalire all’origine della violenza e
rieducare i maltrattanti perché non ricadano nella tentazione di
ricommettere il crimine, e infine un Osservatorio sulle pari opportunità e
la violenza di genere per monitorare i dati, svolgere indagini ed elaborare
progetti”. Baldi ha nello specifico annunciato che è prevista la prossima
apertura di 15 nuove strutture tra rifugi e case famiglia che si
aggiungeranno alle 10 già presenti sul territorio regionale e che usciranno
a breve bandi per borse di studio per i minori orfani di femminicidio e bandi
pari a 600.00 euro per corsi nelle scuole contro la violenza di genere. Le
cronache e i dati statistici quest’anno sono implacabili: dall’inizio del
2016 sono già 80 le donne uccise in Italia da partner o da ex fidanzati e da
10 anni i femminicidi sono in costante aumento.

tg2 waal

ottobrerosa2016_campagna

OTTOBRE ROSA: PREVENIRE E’ MEGLIO CHE CURARE

Care amiche e cari amici,

anche quest’anno parte ‘Ottobre Rosa’, la campagna gratuita promossa dalla Regione Lazio per la prevenzione del tumore al seno e per sottolineare l’importanza della diagnosi precoce di questa patologia. Durante tutto il mese di ottobre accanto all’offerta del test per le donne in fascia di età target (50-69 anni), che la Regione garantisce attraverso le ASL tutto l’anno, è prevista una mammografia gratuita anche per le donne fuori fascia (45-49 e 70-74 anni). 

Per tutte le informazioni visitate il sito della Regione Lazio a questo link:  http://salutelazio.it/salutelazio/ottobre-rosa-2016/ottobrerosa2016.html  oppure chiamate la mia segreteria al numero 0665937061.

Come ho sempre detto: “PREVENIRE E’ MEGLIO CHE CURARE”. 

Non jè dà retta Roma che t’hanno cojonato

Roma, 01 OTT – “Con la nomina di Massimo Colomban ad assessore siamo davvero su Scherzi a Parte”. Così in una nota Michele Baldi, capogruppo della Lista civica Nicola Zingaretti al Consiglio Regionale del Lazio.
“Passi Andrea Mazzillo – continua la nota – che almeno lo stage politico l’ha fatto con Nicola Zingaretti e quindi tanto ha imparato. Ma il leghista veneto Colomban proprio no. Il disegno di Casa Pound di portare con Salvini un leghista a Roma, l’ha realizzato Virginia Raggi. La sindaca, malgrado il suo grande successo elettorale, forse non ha capito, o ancora peggio ha dimenticato, che l’unico vero potere forte a Roma, da 2000 anni a oggi, è il popolo. E lei questo popolo lo sta tradendo portando sul ponte di comando del Campidoglio un grande esponente di quelli che sono nati e vissuti gridando ‘Roma ladrona’. E alla gente di Roma, cantando con la voce di Gigi Proietti, mi verrebbe voglia di dire: ‘Non jè dà retta Roma che t’hanno cojonato’. Se questa scelta non sarà ripensata, è probabile che i ragazzi del mio Movimento per Roma ritireranno fuori quei fischietti usati per fischiare Alemanno e Bossi durante il famoso pranzo della vergogna a Piazza Montecitorio”, conclude Baldi.