Baldi_Zingaretti

Welfare Lazio:dopo 16 anni la legge

Cari amici,

dopo 16 anni il Lazio finalmente ha una legge sulle politiche sociali la n° 328. Doveva essere recepita dalle regioni nel 1999 e il Lazio non l’aveva mai fatto E’ incredibile che nessuno ci fosse mai riuscito prima! Noi ci siamo riusciti mettendo al centro delle nostre politiche la Persona e soprattutto chi ha più bisogno, noi come Consiglio regionale l’abbiamo fatto.

  1. Servizi per le famiglie con bambini nella prima infanzia, investiamo 78 milioni:
  • L’apertura di nuovi asili nido:3 milioni di euro per aprire 17 nuovi asili nido già dal prossimo settembre. Altri 3 milioni di euro per aprire almeno 18 nuovi asili aziendali. In totale 1.460 nuovi posti asilo.
  • buoni-servizio per pagare la retta dell’asilo: 150/200 euro mensili, per tre anni, da utilizzare presso tutte le tipologie di asilo nido del Lazio. 
  1. Servizi per nuclei famigliari con anziani over 75 e con ridotta autosufficienza:
  • Buoni-servizio per favorire l’accesso ai servizi di curaanche ai nuclei familiari a basso reddito (assistenza domiciliare, retta di accesso in strutture semiresidenziali, assunzione di assistenti famigliari): 300/500 euro mensili.
  • nuovi servizi di accoglienza e prossimità per anziani: 9 milioni di euro per aprire nuovi centri per 500 anziani.

3.Sport per i minori nelle famiglie più vulnerabili:

  • tante iniziative per promuovere l’inclusione delle famiglie con minori attraverso lo sport; lo sviluppo di reti tra agenzie educative, sportive, sociali e del lavoro, con particolare attenzione ai nuclei familiari fragili. Agli sciacalli della politica lasciamo la demagogia di chi chiede solo repressione, noi da oggi cerchiamo di fare soprattutto prevenzione. Noi lavoriamo perché non ci siano giovani pusher e giovani criminali ma giovani che imbocchino strade virtuose.

4.Interventi di contrasto alla povertà che prevedano specifiche misure di inclusione attiva:

  • 9,8 milioni sulla programmazione deipiani di zona:con le misure specifiche di contrasto alla povertà;
  • 25 milioni per i servizi sociali innovativi: destinati all’inclusione sociale da risorse POR-FSE;
  • 5mln per il nuovo “bando povertà”: alla sua seconda edizione, nella prima finanziati 76 progetti con circa 8mln.

Sembrava un sogno tre anni fa perché eravamo coperti dai debiti, oggi poter dire che diamo a chi ne ha più bisogno è un passo per rendere un po’ più giusta questa Regione ed essere più vicini alla vita delle famiglie. A chi ha saputo fare solo polemica abbiamo risposto oggi con gli ulteriori stanziamenti per il sociale: ben 291 milioni di euro!Peccato che certa informazione preferisca sempre il piccolo gossip, la polemica strumentale o la critica distruttiva piuttosto che parlare di queste cose e raccontare l’entusiasmo per questa legge di tutto il mondo del volontariato, della Caritas delle tante famiglie che finora per un diritto dovevano girare 14 diversi sportelli per un parente non autosufficiente, una via crucis mortificante, mentre oggi ne basterà uno solo  raggiungibile anche per telefono.

Insomma i cambiamenti sono tanti. Per chi vuole saperne di più, tempo 15 giorni per la pubblicazione della Legge,  noi saremo pronti non solo a inviarla ma anche a dare tutte le spiegazioni a chi ne vorrà avere(0665937061).

 

Condividi
Sindacati_AMS

BALDI: AMS SMEMBRATA PER INTERESSI INCONFESSABILI

(DIRE) Roma, 14 lug. – “Condivido pienamente la preoccupazione
dei sindacati per Ams (Alitalia Maintenance Systems).
Sono stato da sempre vicino ai lavoratori in una vicenda che per quanto mi
riguarda non sarebbe neanche dovuta cominciare.
Uno dei gioielli dell’impresa italiana, e con risorse professionali straordinarie,
smembrato per interessi inconfessabili che prima o poi spero possano essere portati alla luce del sole da chi di dovere.
E dopo tante vicissitudini, Ams e’ stata acquisita dalla societa’ Iag che ancora non ha fatto chiarezza sia sul rilancio dell’officina di Fiumicino sia sul futuro dei 240 lavoratori oggi
in mobilita’ per i quali come Regione Lazio, insieme al Presidente Zingaretti e all’Assessore Valente, tanto ci siamo impegnati. Per quanto mi riguarda, alla luce delle non risposte
da parte di Iag, continuero’ a vigilare nella speranza che anche da parte degli altri livelli istituzionali, direttamente interessati in questa vicenda, ci sia l’attenzione e la sensibilita’ necessarie a dare una risposta ai lavoratori. Lavoratori che peraltro hanno dimostrato in questi anni una serieta’ di comportamenti, che definirei esemplare, evitando fino a oggi forme di protesta clamorose che pure sarebbero state giustificate.
Ma non bisogna abusare della pazienza delle persone per bene”. Cosi’ in un comunicato Michele Baldi, Capogruppo della Lista Civica Nicola Zingaretti al Consiglio Regionale del Lazio.
Baldi_Banfi

Tanti auguri Lino!

Auguri amico Lino, 80 anni portati come un ventenne!
Grazie per l’allegria, la semplicità, l’umanità e la grande amicizia che hai regalato a me e a tutti in questi anni.
A dimostrazione che l’eterna giovinezza è uno stato della mente e del cuore,
non un dato anagrafico.
Notti di cinema

BALDI: CANCELLARE NOTTI CINEMA A PIAZZA VITTORIO E’ UCCIDERE CULTURA CITTA’

Roma, 8 lug. (AdnKronos) – ”Aver cancellato l’Estate Romana ed eventi
come Notti di Cinema a Piazza Vittorio, vuol dire far morire
definitivamente quelle isole di cultura e aggregazione che ancora
sopravvivevano in questa Città. Il grido di dolore dell’Anec /Agis
Lazio, a cui mi associo, è il grido di dolore di una Città che non può
rassegnarsi a situazioni come questa”. Così in una nota Michele Baldi,
Capogruppo della Lista Civica Nicola Zingaretti al Consiglio Regionale
del Lazio.
      “Ho vissuto personalmente le notti a Piazza Vittorio: non solo cultura
ma anche aggregazione e voglia di far vivere una piazza che adesso
tornerà buia in tutti i sensi. Roma ha bisogno di accendere luci non
di spegnerle. I teatri sono in crisi senza alcun aiuto, i cinema sono
in crisi con pochi aiuti, se adesso chiudiamo anche una delle arene
estive più importanti della Capitale è davvero la fine” sottolinea
Baldi.
“E ricordiamoci che tutto questo per Roma ha sempre rappresentato una
realtà importante anche sotto il profilo occupazionale: il cinema con
Cinecittà (quasi chiusa pure quella) e tutte le sue maestranze, sono
una risorsa che Roma deve recuperare. Io mi auguro e chiedo con forza
che finita la campagna elettorale, i gossip, le liturgie partitiche,
qualcuno, passando ora dalla protesta al governo, possa continuare a
far vivere un’esperienza come quella di Notti di Cinema a Piazza
Vittorio, uno dei fiori all’occhiello di questa città” conclude
Baldi.
Idee

Nuove opportunità dalla Regione Lazio

Continua il nostro impegno come Regione Lazio per dare opportunità formative, di lavoro e di accrescimento culturale ai cittadini. Oggi voglio parlarvi di 3 progetti che reputo particolarmente interessanti:

  1. Per i ragazzi under 35, abbiamo organizzato il contest ‘100 Storie di creatività nel Lazio’: per partecipare basta avere un progetto da presentare che, se selezionato, entrerà a far parte del nostro volume “Lazio Creativo 2017”, una pubblicazione che racconta i migliori 100 creativi Under 35 della nostra Regione. La scadenza per le iscrizioni è il 31 luglio. Per tutte le informazioni: http://www.lazioinnova.it/7770-2/
  2. Il secondo progetto è sulla formazione. In collaborazione con Bic Lazio, abbiamo presentato BIC Gym, una serie di corsi di formazione gratuiti su tematiche di impresa: da come imparare a realizzare un sito internet e un video promozionale a strategie per costruire un programma di lavoro. Per avere informazioni e per iscriversi: http://newsletter.lazioinnova.it/nl_news.asp?id=9096&title=al_via_percorso_bic_gym
  3. Per sostenere la partecipazione delle imprese innovative laziali ai bandi europei, abbiamo messo in piedi Special Edition OpenLab 4Europe.  Gli incontri, si terranno a Colleferro, attraverso l’Eurosportello Enterprise Europe Network, in collaborazione con l’Ufficio Lazio Europa della Regione Lazio e in sinergia con Europe Direct Lazio e il programma Erasmus per Giovani ImprenditoriPer tutte le informazioni: http://newsletter.lazioinnova.it/nl_news.asp?id=9097&title=aperte_le_iscrizioni_per_il_quinto_appuntamento_della_special_edition_openlab_4europe
LOGO LISTA CIVICA

LISTA CIVICA RIFERIMENTO QUOTIDIANO PER BUONA POLITICA

(OMNIROMA)  “Le parole più usate e abusate in questi giorni post elettorali sono ‘ripartiamo’ oppure ‘ritorniamo nelle periferie’ oppure ‘riprendiamo bla bla bla’. Francamente non mi unisco a questo coro, in politica posso vincere o posso perdere ma di sicuro non mi stacco mai dall’impegno quotidiano con la gente e per la gente, io uomo del popolo che mai dimentico le mie origini e che non amo il popolo solo strumentalmente in campagna elettorale. I 3 anni in Consiglio Regionale con la Lista Civica Zingaretti sono stati densi di attività, di contatti quotidiani, di rapporti vissuti intensamente e con passione, sempre sostenuto dalle mie associazioni Movimento per Roma e 9 Febbraio 1849. Sempre lealmente con Nicola Zingaretti che innovazione e trasparenza sta portando in questa Regione. Questa Lista Civica non è stata e non sarà un mero riferimento elettorale ma sempre un punto di riferimento quotidiano per tutte quelle persone che credono che si possa fare buona politica. E infatti molti si sono aggiunti e molti delusi ancora stanno arrivando, a dimostrazione che quando si opera bene i risultati arrivano, la gente lo capisce. Dispiace, ma fino a un certo punto, che alcuni non abbiano voluto parlare con noi ma i risultati elettorali che hanno conseguito si commentano da soli. Noi continueremo a lavorare e a dialogare nell’interesse supremo di Roma, del Lazio e dei loro cittadini e come direbbe Guccini ‘abbiamo ancora tante cose da raccontare per chi vuole ascoltare…”. Così in una nota Michele Baldi, Capogruppo della Lista Civica Nicola Zingaretti al Consiglio Regionale del Lazio.

micreocredito

Lettera agli amici – Giugno 2016

Cari amici,

vorrei ricordare che grazie a voi nel 2013 ho raccolto quasi 15.000 preferenze.Nel frattempo alcuni hanno preso strade diverse, ma quelli che sono arrivati sono sicuramente di più.

E’ evidente quindi, che per quanto io possa lavorare dalla mattina alla sera (festivi compresi) senza mai risparmiarmi è materialmente impossibile che possa relazionarmi con tutti voi singolarmente. Ecco il perché di questa “Lettera agli amici” (che sarebbe opportuno divulgaste voi personalmente o comunicandoci gli indirizzi mail dei vostri amici che ritenete interessati), un modo con cui cercare di comunicare una parte di quello che faccio personalmente e delle opportunità della Regione Lazio. E soprattutto una segreteria(0665932967 – 7061) che invece vedo sottoutilizzata da moltissimi di voi, perdendo di conseguenza una serie di opportunità.

Tutte le persone che sono con me hanno come prima regola l’essere disponibili nei vostri confronti, sta a voi usufruirne nel modo migliore, trasparente e concreto possibile.

E a questo proposito vi informo su alcune novità importanti:

  1. Innanzitutto vi ricordo la Terza edizione dell’ottima iniziativa “Torno subito”, un bando riservato giovani universitari o laureati dai 18 ai 35 anni che potranno godere di alta formazione ed esperienze in ambito lavorativo in contesti internazionali e nazionali, il cui bando scade sabato 25 giugno per info: http://www.tornosubito.laziodisu.it/notizie/online-formulario-partecipare-torno-subito-2016-compila-la-domanda-sali-al-volo/
  1. Abbiamo presentato il ‘Fondo Futuro’, il fondo regionale per il microcredito e la microfinanza attraverso il quale come Regione stanziamo 35 milioni di euro. Il fondo sarà accessibile fino al 14 ottobre 2016 e mette a disposizione finanziamenti a tasso agevolato per chi ha un’idea imprenditoriale ma ha difficoltà di accesso al credito bancario. E’ destinato ad imprese esistenti, nuovi progetti e nuove esperienze imprenditoriali. Le risorse saranno così suddivise:
  • 3 milioni di euro per i giovani fino a 35 anni;
  • 2 milioni per gli over 50;
  • 5 milioni per i soggetti più deboli con reddito inferiore ai 21.000 euro;
  • 5 milioni per i lavoratori svantaggiati;
  • 15 milioni sono destinati a tutti gli altri.

I progetti idonei potranno beneficiare di prestiti di importo compreso tra 5.000 e 25.000 euro, da restituire al tasso di interesse dell’1%, e dovranno realizzarsi entro 12 mesi dall’ottenimento del prestito. Il fondo non richiede né garanzie personali, né garanzie particolari: si tratta di fondi europei che stavano tornando a Bruxelles e che abbiamo rimodulato per poterli rimettere in circolo nell’economia laziale.

  1. L’altra grande novità è: il rimborso dell’Irap per le startup che abbiano almeno una sede operativa nel Lazio e abbiano effettuato versamenti Irap per i primi due esercizi fiscali senza aver già ottenuto da altre amministrazioni la restituzione delle somme. Il rimborso fiscale sarà totale o parziale e riguarderà l’Irap dei primi due esercizi fiscali, ma potrà essere richiesto anche per un solo esercizio. Le richieste potranno essere presentate dal 1 al 15 settembre 2016. Le imprese che vorranno accedere al contributo regionale dovranno compilare la richiesta di contributo che si può scaricare dal sito della Regione Lazio e trasmetterla esclusivamente tramite posta elettronica certificata (pec), all’indirizzo: ricercainnovazionegreeneconomy@regione.lazio.legalmail.it;

Anche questa volta abbiamo cercato il modo migliore per rilanciare l’economia laziale, creando lavoro e mettendo le aziende nella condizione economica migliore per poter avviare al meglio l’attività. Il lavoro per me è il primo problema del nostro paese e ogni giorno dobbiamo trovare soluzioni.

E una buona notizia è che nel primo trimestre 2016 l’Istat ha certificato un ulteriore miglioramento del mercato del lavoro nel Lazio. Tendenze e fatti positivi, ma ovviamente non ci fermiamo e andiamo avanti perché se c’è un impegno feroce i risultati arrivano!

Un caro saluto,

Michele

P.S.: A tutti quelli che mi hanno chiesto un parere sul voto dico solo una cosa: “Il popolo ha sempre ragione”. Sta a noi con il nostro impegno, la nostra capacità, la nostra onestà, la nostra passione sincera saperlo conquistare. Perché alla fine il bene supremo rimane sempre e solo: Roma e la sua gente.

fondo-futuro-

Fondo Futuro: 35 mln per il microcredito e la microfinanza

Presentato il ‘Fondo Futuro’, il fondo regionale per il microcredito e la microfinanza attraverso il quale la Regione mette a disposizione 35 milioni di euro di risorse del Fondo Sociale Europeo 2007-2013. Circa 3.500 i progetti che saranno realizzati. Il fondo sarà accessibile fino al 14 ottobre 2016 e mette a disposizione finanziamenti a tasso agevolato per chi ha un’idea imprenditoriale ma ha difficoltà di accesso al credito bancario.

La Regione sostiene imprese esistenti, nuovi progetti e nuove esperienze imprenditoriali. La Regione mette a disposizione prestiti a tasso agevolato dell’1% per sostenere microimprese costituende o costituite e titolari di partita IVA, con difficoltà di accesso al credito bancario ordinario per finanziare progetti di autoimpiego, avvio di nuove imprese o la realizzazione di nuovi progetti promossi da imprese esistenti.

A chi si rivolge il programma?

  • microimprese, in forma di società cooperative, società di persone e ditte individuali, costituite e già operanti, ovvero in fase di avvio di impresa che abbiano o intendano aprire sede operativa nella regione Lazio;ù
  • soggetti titolari di partita IVA, anche non iscritti ad albi professionali, con domicilio fiscale nella regione Lazio. Sono escluse le società di capitali e i soggetti che negli ultimi cinque anni presentino “anomalie bancarie” .

Continua a leggere